1.4 TGI Bluemotion



La VW GOLF ha ottenuto le 5 stelle Euroncap nel 2012 e viene proposta in molteplici motorizzazioni e versioni con prezzi compresi tra i 17.650 € e poco sopra il 42.000 €. 
La Golf TGI Bluemotion, ovvero la versione a metano, è un modello che potrebbe trovare una nicchia interessante in Italia, grazie al risparmio nei costi di esercizio per un prezzo di partenza di 23.000 euro circa Il nuovo motore a quattro cilindri, un 1.4 turbo a iniezione diretta,  può funzionare a metano e benzina. Il gas naturale (CNG) è utilizzato come combustibile principale e il passaggio a benzina avviene automaticamente solo a bombole vuote e viene visualizzato sull’indicatore del livello carburante. Il propulsore eroga 110 cavalli (tra 5.000 e 6.000 giri) e 200 Nm di coppia a 1.500 giri (fino a 3.700 giri). E permette di raggiungere una notevole autonomia:420 km per la versione con cambio manuale a 6 rapporti in modalità di funzionamento a metano (CNG), con un consumo nel ciclo combinato di 3,5 kg/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 94 g/km). Il che vuol dire che con poco più di 3 euro si percorrono 100 km e con meno di 15 euro si fa il pieno di metano (e 420 km appunto). Con alimentazione benzina, l’autonomia raggiunge i 940 km circa . I due serbatoi per il gas metano sono sotto il pianale (in totale, 15 kg) e il serbatoio della benzina è da 50 litri. I consumi migliorano con la versione dotata di cambio a doppia frizione a 7 rapporti DSG. Solo 3,4 kg/100 km di metano.  Le prestazioni sono buone, anzi notevoli per una macchina a metano. La Golf TGI accelera  da 0 a 100 km/h in 10″7 e ha una velocità massima di 194 km/h.

La Golf TGI BlueMotion a cinque porte, ma ci sarà anche in versione station wagon, dispone di due indicatori livello carburante (funzionamento a gasmetano e benzina) che informano sulla modalità di alimentazione attiva.Sotto lo sportellino del serbatoio, oltre al bocchettone per il rifornimento di benzina, c’è anche il connettore integrato per il pieno di metanoIl terminale dell’impianto di scarico è  corto, specifico per questa vettura e non risulta visibile: è  infatti davanti all’asse posteriore. Come per la Golf TDI BlueMotion, anche la Golf TGI BlueMotion, per ragioni legate al contenimento del consumo, è disponibile con combinazioni cerchi/pneumatici non superiori ai 16 pollici.

Tre gli allestimenti: Trendline, Comfortline e Highline.

LA PROVA SU STRADA DELLA VOLKSWAGEN GOLF 1.4 TGI HIGHLINE BLUEMOTION

Golf è un’auto di qualità e la qualità si paga. Abbiamo apprezzato davvero molto la risposta del motore di 1.4 litri: 110 cv all’apparenza potrebbero sembrare pochi, invece non è così. L’auto fa divertire, è sempre pronta in ogni situazione e consuma davvero pochissimo (grazie anche al sistema Start&Stop). Anche in settima marcia a 130 km/h se si preme sul pedale dell’acceleratore si sente che il motore spinge bene; la velocità massima è di 194 km/h. Andando a metano si riescono a fare ben oltre 20 km per ogni kg (anche in modalità Sport), il che vuol dire circa 4 euro di spesa ogni 100 km. L’autonomia non è infinita (circa 400 km a metano), ma diciamo che, salvo nelle regioni dove la rete di distributori è poco capillare, si riescono a coprire tutti i tragitti senza mai passare in modalità a benzina. Anche a benzina, comunque, la resa del motore è buona ed i 15 km/litro sono alla portata. 

Ottimo il cambio automatico DSG a doppia frizione che si fa sempre trovare pronto non facendo mai affievolire la risposta del motore in fase di ripresa. Ci ha colpiti positivamente l’eccezionale insonorizzazione dell’abitacolo degna di un’auto di qualità superiore, anche sopra i 4000 giri non ci sono vibrazioni o rumori fastidiosi; ad andatura elevata non abbiamo neppure avvertito particolari fruscii. Molto buona si è rivelata la frenata con un pedale molto modulabile, ma pronto in caso di emergenza. Ben bilanciata l’auto, la tenuta di strada è ottima ed anche spingendo in curva non ci sono problemi si sottosterzo. Passando a dati un po’ più tecnici la Golf di settima generazione è lunga 426 cm e larga 179 cm. Non è dunque tra le più grandi della categoria, ma l’abitabilità è stata ben studiata ed ottimizzata per far accomodare comodamente cinque persone. Non altrettanto all’altezza il vano bagagli, ben rifinito, ma un po’ piccolo a causa dell’ingombro della bombola del gas: 291 litri la capienza massima. In definitiva, la Volkswagen Golf 1.4 TGI Highline BlueMotion ci è piaciuta molto, un’auto magari non travolgente dal punto di vista estetico, ma davvero ben fatta. Inoltre i costi d’esercizio, viaggiando a metano, sono molto bassi: se dovete cambiare auto valutatela seriamente.... Riassumendo....

Consumi bassissimi 
Ottima qualità costruttiva
Insonorizzazione eccellente
Risposta del motore che non ci aspettavamo





Visitatori

 Visitatori sul forum    

 Visitatori in chat          

Visitatori sul sito
41
Visitatori di oggi
Visitatori mensili
Mese precedente
Dal 20-08-2001
360
5279
12560
791396

Le Golf degli utenti

Eventi - Meeting