Climatronic e ventilazione manuale



Climatronic , climatic o ventilazione manuale? Tutte le varianti si basano sul medesimo climatizzatore base. La differenzia principale fra i singoli impianti risiede nell’azionamento dei diaframmi per la distribuzione dell’aria. Il Climatronic 2C ha in più un flussostato per aria esterna, che viene chiuso a partire da 100 km/h con velocità crescente. In questo modo, la quantità di aria esterna alimentata rimane costante anche a differenti velocità. Riscaldamento e Climatic hanno una diaframma per aria esterna e ricircolo aria. Il Climatronic 2C ha una diaframma per aria esterna ed un flussostato, nonché una diaframma ricircolo aria separato.

Su vetture Volkswagen Golf è possibile ottenere di serie o su richiesta 3 differenti tipi di ventilazione :
- riscaldamento e ventilazione manuali;
- riscaldamento e climatizzazione Climatronic 2C (2C = "2 Corner", definizione inglese per "due zone");
- riscaldamento e climatizzazione Climatic.

Ciascuna versione ha una propria unità di comandi. Tutte le unità di comandi sono disponibili in quattro esecuzioni, a seconda dell’equipaggiamento della vettura, ossia: - con o senza tasto per riscaldamento immediato per il riscaldamento supplementare ad acqua, - con o senza potenziometro per riscaldamento sedile. Come sempre, nelle unità di comandi sono riuniti tutti gli elementi importanti per la temperatura e la ventilazione, nonché la centralina. Una novità sono i LED di conferma su tutti i tasti, che informano i passeggeri sulle funzioni attive. Nella Climatronic 2C e nella Climatic è montato sull’unità di comandi un sensore non ventilato per la temperatura dell’abitacolo, già adottato in altri modelli. Nell’unità di comando del Climatic è previsto inoltre il tasto "AC" ora denominato "ECON". Con il tasto "ECON" viene esclusa la funzione di raffreddamento; nei motori diesel anche il riscaldamento elettrico ad aria.

FUNZIONI DEI 3 SISTEMI DI VENTILAZIONE



Tutte le varianti si basano sul medesimo climatizzatore base. La differenzia principale fra i singoli impianti risiede nell’azionamento dei diaframmi per la distribuzione dell’aria. Il Climatronic 2C ha in più un flussostato per aria esterna, che viene chiuso a partire da 100 km/h con velocità crescente. In questo modo, la quantità di aria esterna alimentata rimane costante anche a differenti velocità. Riscaldamento e Climatic hanno una diaframma per aria esterna e ricircolo aria. Il Climatronic 2C ha una diaframma per aria esterna ed un flussostato, nonché una diaframma ricircolo aria separato.

Ma come è collegato il climatizzatore? Le unità di comandi del Climatic e del riscaldamento sono suddivisi in una parte posteriore meccanica collegata all’albero flessibile, e in un elemento frontale elettronico. Nel riscaldamento vi è inoltre un collegamento a cavo Bowden. Montaggio e smontaggio avvengono come nella Touran. Per motivi di spazio, il collegamento dell’albero flessibile al climatizzatore è stato spostato dal lato sinistro dei diaframmi, previsto nella Touran, al lato destro. Di conseguenza è stato anche necessario adattare l’elemento intermedio del comando alla posa modificata dell’albero flessibile.

I SENSORI DI FUNZIONAMENTO CLIMATIZZATORE


Sensori Il nuovo sensore temperatura abitacolo non ventilato sostituisce il sensore di temperatura nella plancia con motorino di ventilazione ed è montato nell’unità comandi assieme alla centralina. Il nuovo sensore misura i seguenti valori: - la temperatura della superfice, - la temperatura degli strumenti e - l’irraggiamento solare. Rispetto al suo predecessore esso presenta i seguenti vantaggi: - meno sporco, dato che il sensore è protetto dalla cassetta, per cui vi sono meno influssi sulla regolazione, - non vi sono componenti che ruotano meccanicamente e quindi meno usura, - nessuna griglia di ventilazione nella mascherina (a tutto vantaggio del design), - minori costi. In sensore temperatura abitacolo non ventilato è costituito essenzialmente da un "sensore termo-ottico integrato". Si tratta di un elemento NTC collegato con un fotodiodo. Questo componente elettronico è in grado di misurare sia la temperatura sia l’intensità dei raggi solari che colpiscono la sua superficie. Di conseguenza, il sensore è in grado di misurare con esattezza la temperatura dell’aria nell’abitacolo, anche in caso di forte riscaldamento della sua superficie. I segnali del sensore vengono trasmessi attraverso apposite linee all’elettronica che gestisce il Climatic e/o il Climatronic 2C. Successivamente, una funzione software intelligente dell’elettronica di gestione, analizza i segnali del sensore e regola la temperatura nell’abitacolo.

Visitatori

 Visitatori sul forum    

 Visitatori in chat          

Visitatori sul sito
59
Visitatori di oggi
Visitatori mensili
Mese precedente
Dal 20-08-2001
136
19435
30871
852249

Le Golf degli utenti

Eventi - Meeting